Professioni

Influencer: quanto guadagnano

19 novembre 2018

Siamo tutti sui social e mediamente ci passiamo dalle 2 alle 5 ore al giorno. Numeri che fanno paura ma che possono essere sapientemente sfruttati per crearsi una rete di follower e guadagnare qualcosa. Stiamo parlando degli influencer, quelle persone che hanno milioni di fans e passano le giornate ad aggiornare i loro profili, postando foto, commenti, selfie, hashtag e video. L’impegno richiesto, per farlo bene, è tanto. E’ questione di impostare la propria vita, stando sempre in vetrina e dedicando molto tempo ai social network.

Cosa vuol dire esattamente guadagnare come influencer?

Partiamo dall’idea che un video su Youtube può far guadagnare fino a 300mila dollari. Con una semplice foto o con un video, accompagnati da qualche hashtag mirato e da un copy accattivante, si possono guadagnare davvero cifre che sembrano assurde ed esagerate. Per pubblicizzare un prodotto tramite Youtube, ad esempio, le aziende sono disposte a spendere fino a 300mila dollari. È indubbiamente questo il social che, attualmente, domina il mercato. Inoltre è sempre più comune chiedere a degli influencer di sponsorizzare i propri prodotti o il brand. Dall’inizio del 2018, i post contrassegnati dagli hashtag ‘#ad’, ‘#sp’, ‘#sponsored’ – ovvero i contenuti sponsorizzati – sono stati oltre 200mila ogni mese. Ovviamente, quasi tutto dipende dal numero di follower, infatti le cifre di cui parliamo sono riservate solo a chi è seguito da oltre 7 milioni di persone.

E chi ha meno follower?

Niente paura, anche in questo caso ci si può guadagnare qualcosa. Parlando sempre di Youtube, che è indubbiamente il social dominante sul mercato, con 100mila iscritti si riescono a firmare accordi tra i 12 e i 500 mila dollari per ogni contenuto, superati questi numeri si può arrivare fino a 25mila dollari per post. Le cifre salgono ulteriormente quando si arriva al milione di iscritti: tra 1 e 3 milioni il guadagno può arrivare fino a 125mila dollari, 180mila per chi ne ha tra i 3 e i 7 milioni.

E su Instagram?

Su Instagram i guadagni generati dai contenuti sponsorizzati sono quasi dimezzati rispetto a Youtube. Per chi ha 7 milioni di follower è possibile arrivare ai 150mila dollari, andando a scendere, per chi ha tra i 100mila e i 500mila follower, ad un guadagno di 5mila dollari circa. Per chi vanta una community tra i 500mila e 1 milione di persone, sono in palio 10mila dollari. Dal milione in su si arriva ai 75mila dollari. Le cifre sono più o meno uguali per Snapchat mentre Twitter è l’ultimo in classifica, è possibile guadagnarci al massimo 60mila dollari.

E su Facebook?

Anche se girano voci sul fatto che Facebook ormai abbia fatto il suo tempo, il veterano dei social network vanta ancora investimenti a sei cifre. Per il post di un influencer che ha oltre 7milioni di ‘mi piace’ alla sua pagina ufficiale, le aziende possono sborsare quasi 200mila dollari, mentre si scende ai 90mila dollari per chi ha tra 3 e 7 milioni di fan. Siamo sui 60.500 dollari per chi arriva al milione, fino ad arrivare ai 6.000 per chi ha ‘solo’ 100 / 500mila follower.

Stiamo parlando comunque di cifre da capogiro, contando che il guadagno avviene tramite la pubblicazione di contenuti virtuali all’interno di una rete social. Eppure sembra che attualmente i contenuti mediatici abbiano un grande valore, specialmente se seguiti da milioni di persone.

Fateci un pensiero, magari potreste essere voi i prossimi youtuber con 7 milioni di follower.

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *