Questo sito utilizza cookie tecnici per le proprie funzionalità. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie dal nostro sito. Potrai ottenere maggiori informazioni cliccando su più "informazioni sui Cookie"

Professioni

Quali sono i lavori che nessuno vuole fare ma ben pagati?

22 marzo 2019

Soprattutto nel settore artigianale, esistono alcuni lavori che nessuno vuole fare nonostante siano ben pagati. Scopriamoli insieme

 

Panettiere, falegname, meccanico, impresario di pompe funebri… Questi sono solo alcuni dei lavori che nessuno vuole fare, anche se a tutti gli effetti sono ben pagati.

Anche se al giorno d’oggi trovare un lavoro ben pagato appare troppo spesso una chimera, ti assicuriamo che è possibile crearsi una vita professionale soddisfacente “ripiegando” proprio su quelle professioni che ad oggi nessuno sembra più aver voglia di fare.

Sei pronto a scoprire quali sono e come cominciare? Continua a leggere.

 

1. Panettiere

Lo avevamo già anticipato all’inizio dell’articolo: il panettiere rientra a pieno titolo tra tutti quei lavori che nessuno vuole fare.

Fare il pane è un’arte, si sa, e questa tipologia di attività è tra quelle che non conosce assolutamente la crisi. Il problema è che, nonostante sia un lavoro molto creativo, è allo stesso tempo faticoso e nessuno sembra più volersi alzare di notte per iniziare ad impastare pagnotte e cornetti.

Lo stipendio di un panettiere, proprio perché lavora anche di notte, può arrivare a superare i 2.000 Euro mensili.

Se alla luce di queste informazioni ti piacerebbe intraprendere la professione del panettiere, quello che puoi fare è evitare di improvvisare e cercare un panificio disposto ad insegnarti l’arte della panificazione. Una volta acquisita l’esperienza necessaria, potrai aprire una tua attività oppure continuare a lavorare in qualità di dipendente. Certo è che tra impastare, servire al banco e consegnare a domicilio, il panettiere difficilmente ha momenti di dolce far nulla.

 

2. Falegname

Le professioni più promettenti per il futuro sembrano essere legate alla tecnologia e al web ma, nonostante questo, anche le figure artigianali come il falegname sono destinate a sopravvivere, a patto che vi sia un perfetto connubio tra tecnologia e manualità.

Quello legato alla lavorazione del legno è un lavoro pesante, faticoso e a tratti pericoloso, per questo sembra che nessuno voglia più intraprendere questa strada. Un lavoro antico che nel corso dei secoli si è evoluto insieme alla tecnologia, ecco perché è sbagliato pensare che il falegname sia una semplice marionetta del processo di produzione: è una figura professionale che può creare e portare innovazione all’interno del suo settore.

 

3. Meccanico

Tutti hanno una o più automobili in famiglia e, come noi abbiamo bisogno del medico, la macchina ha bisogno di assistenza più o meno continuativa nel tempo.

Si può partire da attività meno complesse fino ad arrivare alla restaurazione di mezzi di alto valore, ma nonostante ci sia richiesta e mercato, il meccanico fa parte di quei lavori che nessuno vuole fare.

Un’officina completa può offrire una grandissima varietà di servizi ai propri clienti, per questo possiamo affermare che si tratta di un settore che non conosce la crisi. Se non ti dispiace l’idea di sporcarti le mani e ti piacerebbe metterti alla prova in quest’ambito, ciò che puoi fare è iniziare a girare tutte le officine che hai vicino casa per proporti ed imparare un mestiere che ti darà grandi soddisfazioni.

 

4. Cuoco

Inutile dire che i talent di cucina hanno riportato alla ribalta il lavoro del cuoco, con il tempo ben pagato ma che fatica a trovare nuove persone che vogiano lavorare nel settore.

Al di fuori di Cracco e compagnia bella, potrai trovare facilmente un posto come cuoco o aiuto cuoco anche se hai una minima esperienza. Quello che non ti deve mancare è la passione per la cucina.

 

Sei alla ricerca delle migliori posizioni aperte come cuoco?
Trova il tuo lavoro ideale su Talent Manager!

Nonostante il cuoco sia una figura professionale molto richiesta, fa parte di quei lavori che nessuno vuole fare perché effettivamente faticoso. Se desideri intraprendere questo percorso professionale, devi infatti sapere che saranno molte le ore che passerai in piedi e dovrai avere un’ottima capacità di gestione dello stress. Se il ristorante è molto frequentato ci saranno momenti di vero panico in cucina, ma tutto si può fare!

Inoltre, se all’inizio i guadagni potrebbero essere più bassi delle tue aspettative, devi sapere che con l’esperienza tutto può cambiare e potresti arrivare ad avere uno stipendio davvero molto alto.

 

Altri lavori che nessuno vuole fare ma ben pagati

Tra le altre professioni un po’ bistrattate troviamo sicuramente anche l’estetista (di cui ad oggi c’è molta richiesta), il camionista, l’impresario di pompe funebri (ci rendiamo conto essere un po’ macabro, ma il settore non conosce davvero la crisi), l’Operatore Socio-Sanitario ed il cameriere.

Certo, non tutti questi lavori sono fattibili nell’immediato. Molto spesso è necessario un percorso di studi o tanta pratica sul campo e magari parliamo di un percorso lungo prima di acquisire l’esperienza necessaria e la capacità di lavorare in autonomia.

Allo stesso tempo parliamo di settori in cui la concorrenza è quasi zero, mentre lo stipendio è certo. Quello che non deve mancare è un po’ di sana voglia di fare e tanta buona volontà.

 


Il lavoro dei tuoi sogni aspetta solo te! Cercalo ora con Talent Manager.

Altri articoli in Professioni

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *